Benvenuti nel sito
della
Chiesa di Dio


La Chiesa di Dio in Italia è parte di una grande chiesa protestante, evangelica, pentecostale. Nata negli Stati Uniti nel 1886, questa chiesa cristiana fa parte del più grande movimento evangelicale-pentecostale nel mondo. Essa è conosciuta come Church of God (Cleveland) ed è diffusa, oggi, in centinaia di nazioni con milioni di membri.

Uno sguardo alle origini
Era il 1886. In una rozza casa sul confine tra Tennessee e Carolina del Nord (USA) è dove la Chiesa di Dio rintraccia le sue radici. In quel luogo un gruppo di otto sinceri cristiani ricercarono con un grande desiderio una relazione con Cristo più profonda. Comprendendo l'inutilità di riformare le proprie chiese, diedero vita a una nuova comunità il cui obiettivo sarebbe stato ristabilire la sana dottrina scritturale della Bibbia, incoraggiare una consacrazione più profonda e promuovere l'evangelizzazione e il culto cristiano. Dopo 21 anni dalla formazione del gruppo denominato
Christian Union, avvenuta quella sera alla Barney Creek Meeting House, il movimento crescente si sarebbe stabilito in modo permanente scegliendo come nome quello di Chiesa di Dio.
Da questo inizio apparentemente insignificante è cresciuta una delle denominazioni pentecostali mondiali più influenti. Per più di 100 anni la Chiesa di Dio è stata un movimento caratteristico focalizzato sulla comunicazione del vangelo nella potenza dello Spirito Santo.
Al presente, la Chiesa di Dio ha milioni di membri in circa 183 paesi del mondo.

Dalla Bibbia:

L'amore fraterno rimanga tra di voi. Non dimenticate l'ospitalità; perché alcuni, praticandola, senza saperlo hanno ospitato angeli. Ricordatevi dei carcerati, come se foste in carcere con loro; e di quelli che sono maltrattati, come se anche voi lo foste! Il matrimonio sia tenuto in onore da tutti e il letto coniugale non sia macchiato da infedeltà; poiché Dio giudicherà i fornicatori e gli adulteri. La vostra condotta non sia dominata dall'amore del denaro; siate contenti delle cose che avete, perché Dio stesso ha detto: «Io non ti lascerò e non ti abbandonerò». Così noi possiamo dire con piena fiducia:
«Il Signore è il mio aiuto; non temerò. Che cosa potrà farmi l'uomo?»
(Ebrei 13:1-6)
L'obiettivo:

Umiltà
Si narra che Martin Lutero raccontasse la storia di due capre di montagna che s'incontrarono in uno stretto sentiero, largo solo per permettere a una di loro di passare. Alla sinistra c'era uno strapiombo e a destra un muro scosceso. Le due capre si fronteggiavano perché era impossibile voltarsi o tornare indietro. In che modo risolsero il loro dilemma? Se fossero state due persone, avrebbero cominciato a litigare e sarebbero finite entrambe nel vuoto. Ma secondo Lutero, le capre ebbero più intelligenza. Una di esse si sdraiò per terra sul sentiero e lasciò che l'altra le camminasse letteralmente addosso ed entrambe furono al sicuro.
Riflessione:

Conformi alla Sua immagine

Si narra la storia di una donna molto grassa che si recò in una clinica per perdere peso. La prima cosa che il supervisore fece, fu di disegnare un profilo su uno specchio secondo il modello che lei desiderava diventare. Stando davanti allo specchio la donna poteva vedere come la sua sagoma fuoriusciva dal disegno. Per molte settimane la donna si mise a dieta e a fare esercizi. Ogni settimana si metteva di fronte allo specchio ma il suo volume, benché dimagriva, restava grasso. Così cominciò ad esercitarsi con più forza e a fare dieta in mondo più rigido. Finalmente un giorno si mise davanti allo specchio e la sua immagine si conformava a quella della silhouette. Ci vuole tempo e lavoro per essere conformi all'immagine del Figlio di Dio. La disciplina del dispiacere e della sofferenza, l'esercizio del dolore e delle prove ci conformano alla Sua immagine. (Creative Sermons).